Come misurare la frequenza cardiaca massima per impostare un allenamento aerobico o anaerobico: tutti i dettagli

12, Giu 2017 by Editore in News     No Comments

La frequenza massima

Per determinare la frequenza massima si deve utilizzare un cardiofrequenzimetro sigma, o altre marche, nella cosiddetta prova “sotto sforzo”. L’obiettivo è raggiunge il punto massimo di sforzo dopo il quale il corpo non ce la fa più. Per farlo è necessario fare uno scatto di corsa e tenerlo il più possibile a lungo. Quando non ce la si fa più, si possono leggere i dati e si ha la frequenza massima in base alla quale si può calcolare la soglia di allenamento aerobico e allenamento anaerobico

L’allenamento aerobico

Per eseguire un allenamento di tipo aerobico è necessario allenarsi alla frequenza cardiaca pari al 65% della massima. L’obiettivo dell’esercizio aerobico è quello di perdere peso e restare in forma, bruciando più grassi possibili. Il modo per farlo è allenarsi una certa frequenza carica che permetta uno sforzo prolungato senza far sorgere problemi come l’accumulo di acido lattico che può essere molto doloroso e impiegare più giorni a passare. Durante l’attività fisica il corpo produce in maniera naturale l’acido lattico, o lattato, che vien poi riassorbito. Se lo sforzo compiuto è maggiore, viene prodotto più acido lattico prodotto tanto che il corpo non riesce ad assorbirlo e sorgono dolori alla muscolatura che è stata impiagata durante lo sforzo. Per raggiungere tale obiettivo è necessario usare un cardiofrequenzimetro sigma durante l’attività fisica così da controllare di restare nella fascia giusta.

L’allenamento anerobico

Per impostare un allenamento anerobico è necessario calcolare l’80% – 85% della frequenza cardiaca massima per le persone che di solito non pratica sport. Per chi, invece, è già allenato, la soglia anaerobica può essere impostata al 90% – 95% del valore massimo di bpm. Lo scopo di questo tipo di allenamento è aumentare la forza e la potenza. L’allenamento anaerobico prevede uno sforzo intenso che vien tenuto solo per breve lassi di tempo, altrimenti il corpo generebbe troppo acido lattico che non viene riassorbito e determina dolore muscolare.

Categorie

Note legali

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, in totale rispetto della normativa europea. Maggiori dettagli alla pagina: PRIVACY Questo sito non costituisce testata giornalistica e non ha carattere periodico essendo aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari; marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti. Contatti: domini@graffiti.it